Watchlist 2022

Il biennio appena conclusosi (2020-21) ha lasciato dietro di sé strascichi e incertezze, dovuti a una pandemia globale di portata eccezionale, il cui impatto sul sistema economico e politico internazionale è stato senza precedenti. L’auspicio che il 2022 sia un anno di “rinascita” è alimentato da deboli segnali positivi, riconducibili sia a una più efficace capacità di gestione della pandemia soprattutto da parte delle economie più avanzate, sia ai piani di investimento a breve e medio termine adottati da diversi governi e i cui benefici inizieranno a concretizzarsi, in misura crescente, a partire dalla seconda metà dell’anno.

Tale ottimismo si scontra, tuttavia, con le incertezze legate a uno scenario globale in costante divenire, con situazioni localizzate suscettibili, nel corso del 2022, di sfociare in vere e proprie crisi, le cui ripercussioni potrebbero propagarsi a livello regionale e internazionale, condizionandone in maniera decisiva le prospettive di ripresa.

La watchlist di IFI Security risponde a molteplici scopi, in primo luogo quello di focalizzare l’attenzione su un ambito, quello della sicurezza, sul quale gli effetti dell’emergenza covid saranno percepibili con sempre maggiore evidenza proprio a partire dal prossimo anno.

In secondo luogo, il presente report ha l’ambizione di anticipare i trend che potrebbero caratterizzare Paesi già interessati, nel recente passato, da avvenimenti e dinamiche che ne hanno fortemente influenzato il quadro politico e di sicurezza, pur nella ferma convinzione della fallibilità delle scienze sociali, a dispetto del rigore e della professionalità di chi le applica.

Infine, la scelta dei Paesi inseriti nella watchlist per il 2022 risponde sia alla volontà di mantenere un equilibrio, in termini di copertura geografica, tra i principali quadranti internazionali, sia a valutazioni interne, frutto di una costante attività di monitoraggio e analisi.

Buona lettura!

Download

Ricevi il documento completo

Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Seguici
Ultimi articoli